Roma-Lazio 1-3 “Ritorno all’inferno”

con Nessun commento

Lucas Biglia ha chiesto la maglia a Francesco Totti a fine partita. Lo ha definito un “giocatore fenomenale, unico”.

Un bell’ esempio di fair play, verrebbe da dire, indubbiamente, ma che fa quasi male come il  3-1 subìto.  Dalla parte nostra invece Daniele De Rossi fa gestacci alla panchina della Lazio dopo aver segnato in goal del pareggio su rigore. Un rigore peraltro inesistente.  Un inganno di Strootman. Alla faccia del Fair Play, quindi.  Doppia sconfitta, se vogliamo proprio rincarare la dose.

Morale: essere saggi, meglio aspettare la fine prima di fare i gaggi..E non cercare inganni, come faceva il cascatore Filippo, fratellone del “fenomeno” Simoncino. Noi romanisti non abbiamo mai vissuto la cultura dell’inganno. Anzi, lo abbiamo sempre combattuto, contro la Juve e il Nord.

Quindi la Roma ha perso ancora un altro Derby. E come l’ha perso! giocatori e l’allenatore, tutti hanno tradito. Un altro schiaffo in faccia. Umiliati dentro e fuori dal campo. Anche con l’arbitro “al nostro fianco”, per una volta. Errori errori a nostro favore e Lazio senza giocatori chiave.

La Roma ha dato il meglio di se per giocare una delle peggiori partite in questa stagione. Vergognosi. Poca fame, poca coesione, non una squadra. Nessuno da salvare oggi. E Spalletti riesce a rigiocare uguale e a riperdere uguale. Per 3 volte. A Inzaghi non pareva vero.

Tutto quello fatto quest’anno rischia di essere smantellato. Porto, Juventus, Lione, Napoli e Lazio. La Roma ha perso tutte le partite cruciali. Fuori da scudetto, fuori da Europa League, fuori dalla Coppa Italia. Ora il secondo posto per la Champions League è in bilico, con il Napoli dietro a solo un punto.

Il futuro è in bilico. Tutto dipende dal secondo posto. È fondamentale. Poi vedremo quello che Monchi e il club faranno, con i giocatori e l’allenatore. Spalletti ha definito l’obiettivo come andare in “Paradiso”. Il problema è che la squadra per ora è tornata all’inferno.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia una risposta