Roma 2-2 Fiorentina “Semi-reazione”

con Nessun commento

Avevamo visto giusto. Dopo lo scempio visto col Napoli era lecito aspettarsi qualcosa in piu’, ma non molto. Ed infatti contro una scarsa Fiorentina la Roma prende un punto inutile e niente piu’. Abbiamo visto un po piu’ di verve in campo ma la squadra mostra le stesse lacune. Vincere una partita da qui alla fine del campionato non sara’ facile.

Tutto nasce dalla scorsa estate. Confusione di varia natura a livello societario-dirigenziale, qualche acquisto sbagliato, condizione psico mentale e problemi di natura ambientali che ha intaccato il telaio di tutto l’apparato.

Sul campo abbiamo visto il peggio da tanti anni a questa parte. Tante figuracce. Ricordiamo Chievo, Atalanta, Bologna, poi Spal, Udinese , Cagliari, per finire con tante altre prestazioni indecenti, la figura barbina di Firenze e l’ultima col Napoli. Ora tutti a alla ricerca di un capro espiatorio, alla ricerca di un colpevole. Che non c’e.

Prima era Di Francesco, poi Monchi e Pallotta, e adesso c’e chi ha il coraggio di prendersela col povero Ranieri che ha solo raccolti i cocci e sta cercando in tutte le maniere di rattoppare una squadra che non si regge dall’inizio del campionato. Troppo facile.

L’era decennale americana ha visto una lista infinita tra allenatori, dirigenti e giocatori. Manca una continuita’. La scelta di Pallotta di mandare avanti Francesco e’ una mossa sensata ma anche furba da parte del Presidente. Ma va bene cosi. Con Totti al comando, Franco Baldini deve per forza uscire di scena.

Non sarebbe sbagliato ripartire dai romani e romanisti, che non significherà vincere ma almeno riportare un po di serenita’ e normalità, quel senso di appartenenza e chissa’ anche tanta gente allo stadio. Eppoi, se davvero la Qatar Airways potrebbe acquistare la societa’ col pacchetto stadio, chissa’, potremmo essere ad un’altra svolta epocale dietro l’angolo. Forza Roma.

Lascia una risposta