Roma 1-1 Lazio ‘Vittoria, anzi no’

con Nessun commento

La Roma schianta la Lazio. I giallorossi dominano e sovrastano i dirimpettai biancocelesti per 90 minuti. Peccato non aver vinto. Siamo alle solite, la Roma macina gioco, produce tanto ma fatica a buttarla dentro. Storia vecchia. Ma stavolta non me la sento di criticarla, tutti hanno dato il fritto, tanta voglia, in campo e sugli spalti.

Cengiz è tornato quel folletto inarrestabile, Smalling continua a fare cose straordinarie, ottime prestazioni di Santon e Spinazzola, Pellegrini sforna giocate, e Dzeko sempre leader la davanti, autore del vantaggio, peccato per le tante altre occasioni sciupate e sfortunate. E soprattutto peccato per un gol ridicolo subito, un regalo alquanto paradossale, con Pau Lopez coi pugni protesi al posto sbagliato, protagonista in negativo. Acerbi esulta. La Lazio ringrazia.

Alla fine, la Roma può solo rammaricarsi per una vittoria praticamente buttata al vento, per l’orgoglio cittadino, ma anche tre punti che potevano smuovere la classifica a nostro favore. Mi sento di dire che Fonseca ha messo in campo la formazione migliore, anche se un po impopolare, ma poi sbagliando i cambi negli ultimi 10-15 minuti. Perotti ha toccato un pallone e Pastore praticamente zero, in 15-10 minuti in campo. Anche se quasi mai impiegato finora, avrei messo Kalinic, poteva entrare e mettersi la in mezzo, e magari la Roma poteva provarci di più alla fine, con una spizzata, o di testa, chissà.

Adesso arrivano Ibañez, Villar e Perez, con Florenzi sulla via di Valencia. Tre ragazzi con poca esperienza e poco pronti per rimpiazzare i titolari quando serve. Magari Perez è un po piu pronto, già visto qualche volta al Barcellona…L’importante è capire che Florenzi magari non accettava più questo nuovo ruolo da difensore quarta scelta, o con la benedizione di Fonseca, Petrachi fa una plusvalenza con risparmio ingaggio etc, ma 15 milioni per lui a 28 anni sono pochi, e spendere 10 per il ventenne Ibañez con 15 minuti giocati, quarta scelta all’Atalanta..beh…mi sembra un po azzardato.

Ma chissa’ che c’e’ sotto..il gioco delle plusvalenze…visto che Spinazzola era gia’ venduto, e adesso non piu’..con Zappacosta ormai quasi pronto, ecco fatto che Alessandro adesso non serve piu’. Cioe’, serve, a razzolare qualche soldo. Villar giocava in serie B spagnola, quindi non fa testo, un rincalzo stile Primavera. Dalla ‘DeRomanizzazione’ alla ‘Torinizzazione.. il passo e’ breve. Intanto si riparte questo fine settimana, a Sassuolo. Non sarà facile, non dobbiamo abbassare la guardia…Forza Roma!

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Lascia una risposta