Editoriale: Roma-Inter 1-3 “Il Grande Furto”

con Nessun commento
Buongiorno Roma e resto del mondo. Stamattina ci siamo svegliati pensando a quello che è successo ieri sera. Solo un brutto sogno? La realtà di questa mattina è che non riusciamo a capire come Roma abbia perso una partita dominata per almeno 70 minuti, colpendo il lato interno del palo tre volte, sfortunata di non aver messo a segno un secondo gol contro una Inter quasi inesistente fino a quel momento.
 
Non comprendiamo perché sia stato negato un rigore chiaro e perché la nuova tecnologia VAR non fosse stata applicata per una circostanza simile. Perché l’arbitro non ha chiesto l’assistenza del VAR, invece chiedendo agli assistenti “Che faccio adesso?” Quando dovrebbe esserlo lui a richiedere il replay VAR. Perché gli assistenti negano il VAR e perché l’arbitro decide per un calcio d’angolo invece, se il difensore dell’ Inter non avrebbe toccato Perotti o la palla. Si tratta di un furto assoluto, una serie di errori che costano Roma probabilmente 3 punti, perché se Roma avesse raddoppiato il vantaggio sarebbe stata un’altra partita. Diciamolo pure, la Roma ha subito un furto.
 
L’Inter è stata fortunata. Grazie anche alle capacità di Mauro Icardi nell’area di rigore. Naturalmente, Roma ha perso un po di lucidita’, l’Inter si è rialzata in qualche modo e ha rivoltato la partita. Ascoltare l’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti nel dopo partita fa sorridere, sostenendo che l’Inter meritava di vincere e che il rigore non c’era: Penoso. Per non parlare dei suoi commenti su Totti e sui tifosi della Roma che lo hanno fischiato prima della partita.
 
Molto meglio Eusebio Di Francesco, la sua analisi e’ stata impeccabile. La sua squadra è stata sfortunata questa volta, ma abbiamo visto un ottima Roma, peccato per gli ultimi 20 minuti, soprattutto in difesa Jesus è stato bravo a destra per una buona parte del gioco, ma poi ha subito Perisic. Male anche Fazio ed in particolare Manolas, responsabile sui goal di Icardi. Migliori in campo, Perotti, Kolarov e Dzeko. Forse, l’unico errore fatto da Eusebio e’ che ha aspettato troppo a fare i cambi. Forse Gonalons avrebbe dovuto sostituire De Rossi e Cengiz Under subito per Defrel, dal momento che il giovane turco ha impressionato quando è entrato. Ma adesso non c’è piu’ motivo di parlarne.
 
Dobbiamo andare avanti. Ora, due settimane di stop per le Nazionali, in tempo per riprendere fiducia e giocatori infortunati come Peres, Karsdorp e Florenzi. Speriamo che Patrik Schick sarà un nuovo giocatore della Roma gia’ da domani. rinforzi per questa squadra che servono come il pane in vissta dei prossimi impegni. Su col morale, dobbiamo rialzarci subito! Forza Roma!
@ASROMA.IE

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia una risposta